Il Casato Di Luna

Casato Borghese della Repubblica di Firenze
 
IndiceCalendarioFAQCercaRegistratiAccedi

Condividi | 
 

 ..la lontananza..

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Vindrveraly
Admin
avatar

Messaggi : 242
Data d'iscrizione : 23.06.10
Età : 26
Località : Quel posto chiamato "Casa"

MessaggioTitolo: ..la lontananza..   Mar 26 Apr 2011, 18:22

Tahibha ha scritto:
..come ogni mattina era solita fare ormai da tempo prima di inziare la giornata lavorativa Beatrice si trovò a passeggiare lungo la spiaggia di Albenga..il sole coi suoi raggi risplendeva nell'acqua cristallina..piccole onde che s'infrangevano sulla spiaggia..
..ancora c'era silenzio..la città ancora si dveva svegliare..ancora non si sentivano i bambini allietare le giornata con la loro allegria..ancora non si sentivano le voci delle Dame al mercato..ancora non c'era i lavoratori impegnati all'ampliamento del porto..

..solo il rumore del mare..

..Beatrice..seduta su uno scoglio..con le onde che andavano a morire delicatamente sui suoi piedi nudi..volse il suo sguardo all'orizzonte..lontano..era inquieta in quei giorni..non riusciva a trovare un punto fermo nella sua vita..aveva preso alcune decisioni..ma sempre per amore della sua città..mai per se stessa..

..al di la di quel mare..oltre quella distesa di acqua c'erano loro..una parte di lei..la migliore..la sua Famiglia..erano giorni che Beatrice pensava a loro..a sua sorella Cele..ai suoi fratelli Condor88..Barangay..Pluto..ai nipoti che ancora non conosceva..
..il suo ricordo andò a quel giorno..a quando quel Capitano le mostrò quel documento di nascita..a quando le bastò leggere quel nome..Di Luna..per capire che faceva parte di una Vera famiglia..

..Beatrice aveva trascurato il Palazzo..forse troppo presa da cio che succedeva nella sua città..ma non c'erano giustificazioni..la Famiglia era tutto per lei..ed era arrivata l'ora di farne parte totalmente..

..con questo pensiero Beatrice andò dal Capoporto..si fece dare una pergamena con calamaio..e sedutasi vicino al faro scrisse una lettera..




...Carissima Famiglia..Fratelli..Nipoti..Cugini..

..so che le parole che sto per dirvi non possono giustificare la mia assenza da Palazzo Claraluna..ma il mio pensiero per voi c'è sempre stato..ho sempre pensato al bene della mia città..mai a me stessa..tante volte sarei voluta partire e venire da voi..ma lasciare Albenga allo scatafascio me l'ha sempre impedito..anche ora fino all'ultimo mi son detta.."vado"..ma ancora una volta Albenga aveva bisogno di me..e mi sono ricandidata a Sindaco..
..la voglia di venire da voi è tanta..di stare con voi un po..di farvi conoscere mio figlio..non faccio che parlare di voi..a tutti..
..non vi prometto nulla mia fantastica famiglia..ma saro piu presente a Palazzo..di questo sono certa..e appena ho la possibilita verro da voi per un po..desidero conoscervi tutti..essere parte di voi..

..vi adoro..tutti..

..con affetto..

..Beatrice Azzurra Di Luna..
..Tahibha..



..Beatrice rilesse piu volte la lettera..era contenta..finalmente aveva preso coraggio per fare cio..da tanto tempo desiderava farlo..forse la lettera era un po sconfusionata..parole semplici..ma era cio che in quel momento sentiva..ed era certa che la sua famiglia avrebbe capito..

..chiusa la lettera Beatrice la consegnò al capoporto per darla al primo Capitano diretto a Livorno..
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://famigliadiluna.forumotion.com
Vindrveraly
Admin
avatar

Messaggi : 242
Data d'iscrizione : 23.06.10
Età : 26
Località : Quel posto chiamato "Casa"

MessaggioTitolo: Re: ..la lontananza..   Mar 26 Apr 2011, 18:25

Cele ha scritto:
Qualche giorno dopo.
Livorno, Palazzo Claraluna.



Aurora era appena uscita di casa per raggiungere il Municipio.
Ormai erano 11 giorni che ricopriva l'incarico di Sindaco e nonostante il gran da fare dei primi giorni, ora tutto procedeva in modo più tranquillo e sereno.

Un ragazzetto la raggiunse mentre percorreva Rione della Cigna.
Il Rione dove si trovava Palazzo ClaraLuna e che era confinante con Rione Montenegro, che terminava, appunto, con il Municipio.

Aveva una missiva per la famiglia Di Luna.
Il mittente era la sua adorata sorellina Beatrice.

Era ancora molto presto quindi decise, prima di andare a lavoro, di fermarsi nella taverna municipale, per controllare che tutto fosse a posto e che ci fossero bevande e cibo a sufficenza per la giornata.

Controllato tutto si sedette e lesse la lettera della sorella.



..Carissima Famiglia..Fratelli..Nipoti..Cugini..

..so che le parole che sto per dirvi non possono giustificare la mia assenza da Palazzo Claraluna..ma il mio pensiero per voi c'è sempre stato..ho sempre pensato al bene della mia città..mai a me stessa..tante volte sarei voluta partire e venire da voi..ma lasciare Albenga allo scatafascio me l'ha sempre impedito..anche ora fino all'ultimo mi son detta.."vado"..ma ancora una volta Albenga aveva bisogno di me..e mi sono ricandidata a Sindaco..
..la voglia di venire da voi è tanta..di stare con voi un po..di farvi conoscere mio figlio..non faccio che parlare di voi..a tutti..
..non vi prometto nulla mia fantastica famiglia..ma saro piu presente a Palazzo..di questo sono certa..e appena ho la possibilita verro da voi per un po..desidero conoscervi tutti..essere parte di voi..

..vi adoro..tutti..

..con affetto..

..Beatrice Azzurra Di Luna..
..Tahibha..



Aurora sorrise dolcemente.
Non c'era nulla di cui doveva preoccuparsi Beatrice.
Tutti sapevano quanto era impegnata e comprendevano pienamente che quella distanza, anche se grande, rimaneva solo fisica.
I loro legami affettivi erano forti, nonostante tutto.

Certo che ai nostri genitori le sfumature del blu dovevano piacere proprio tanto rise da sola Aurora rileggendo il secondo nome di sua sorella e pensando al suo.

Di pomeriggio farò leggere la missiva a tutti gli altri e stasera scriverò una risposta per lei. Pensò.

Infine si alzò e tornò al suo lavoro, in Municipio.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://famigliadiluna.forumotion.com
Vindrveraly
Admin
avatar

Messaggi : 242
Data d'iscrizione : 23.06.10
Età : 26
Località : Quel posto chiamato "Casa"

MessaggioTitolo: Re: ..la lontananza..   Mar 26 Apr 2011, 18:26

Barangay ha scritto:
Aurora fece leggere a Bartolomeo la lettera della loro amata sorella.

Voi due mi riempite di orgoglio, piccola mia. Pensa che ottima madre dev'essere Beatrice; non vedo l'ora di conoscere nostro nipote.

La pregò di scriverle che, anche lontani, il loro legame sarebbe stato sempre ben saldo
.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://famigliadiluna.forumotion.com
Vindrveraly
Admin
avatar

Messaggi : 242
Data d'iscrizione : 23.06.10
Età : 26
Località : Quel posto chiamato "Casa"

MessaggioTitolo: Re: ..la lontananza..   Mar 26 Apr 2011, 18:27

Vindrveraly ha scritto:

Quando sua madre Aurora tornò dal Municipio, fece leggere a tutti una Missiva proveniente dalla Superba Repubblica di Genova, scritta da sua sorella Beatrice Azzurra Di Luna.
Il primo a parlare fu Bartolomeo:

"Voi due mi riempite di orgoglio, piccola mia. Pensa che ottima madre dev'essere Beatrice; non vedo l'ora di conoscere nostro nipote."


Poi intervenne anche Vera:

Si Maman! Zio Bartolomeo ha ragione!
Non vedo l'ora che zia venga a trovarci, sono così impaziente di vedere zia Beatrice e così curiosa di conoscere il mio nuovo cugino!!

Le scriviamo di fare presto, si?
Ah, ma anche gli auguri per il suo mandato da Sindaco!
Anche se sono convinta che non servano.. però un po' di fortuna non guasta mai!

Si si, dai scriviamole scriviamole!
Ho già qui piuma, carta ed inchiostro!


E col sorriso sulle labbra si mise seduta, stringendo la piuma nella mano destra, pronta a vergare una risposta alla zia Beatrice.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://famigliadiluna.forumotion.com
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: ..la lontananza..   

Torna in alto Andare in basso
 
..la lontananza..
Torna in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Il Casato Di Luna :: Sale aperte agli Ospiti :: Il Giardino di ClaraLuna-
Vai verso: